Sicurezza in mare: il vento che troverete e le sue caratteristiche.

Nel nostro spot il vento predominante e’ la tramontana, un vento che soffia bene da settembre a aprile regalando anche belle giornate nel periodo estivo (prevalentemente la mattina).
La variante meno apprezzata e’ il grecale, vento che purtroppo entra molto rafficato e incostante e che mette a dura prova anche i surfisti più esperti. Con giornate di grecale difficilmente vedrete surfisti in mare.
Per quanto riguarda la tramontana il bordo preferenziale di rientro a riva e’ mure a sinistra, procedendo da ponente verso levante in quanto il vento e‘ tendente a NW (nord ovest).
Lo scirocco invece e’ il vento più “sicuro“ del nostro spot perché spinge a riva. L’intensità media durante l’arco dell anno di questo vento e’ 10/14 kts mentre per gli altri 2 menzionati la media annua e’ 16/25 kts
Entrambe i venti sopra citati (tramontana e grecale)  sono venti “off“ ossia che portano verso il largo. Per tal motivo esistono poche e basilari regole per mantenere alto il livello di sicurezza del surfista durante la sua uscita.
Come prima cosa raccomandiamo sempre di valutare bene le condizione che devono essere proporzionate alle proprie capacità.
Occore poi un attenta lettura delle previsioni meteo, tendenza all’aumento o diminuzione del vento così come il cambio di direzione prevista del vento nel corso della giornata sono aspetti che vanno tutti esaminati.
Il rischio di uscire alla mattina alle 8:00 con vento sui 15 kts e trovarsi sopra invelati dopo mezz’ora con un vento prossimo ai 25 kts non e’ cosa rara.
Molto importante risulta anche il non uscire mai da soli, avvisare sempre qualcuno sull’uscita che si va affrontando .
Il vento solitamente inizia a distendersi sulla linea dei 150 mt da riva, consigliamo quindi di non andare a surfare a 1 mln di distanza.
E’ bene portiate con voi un telefono cellulare nell’apposita sacca stagna.
Una rottura dell albero, piedino o un altro surfista in difficoltà potrebbe far sì che si debbano chiamare i soccorsi.
Il numero di riferimento e’ quello del 1530 della capitaneria di porto, non abusatene mai. Difficilmente la cp recupera il materiale ma solo la persona.
Per chi viene da fuori o meno esperti,  i soci del nostro circolo sono in grado di fornire consigli sullo spot e sull’attrezzatura da utilizzare  , non esitate mai a chiedere.
Il circolo inoltre possiede due gommoni che escono quando si presenta un emergenza.
Si specifica che non è presente un vero e proprio servizio di sicurezza attivo ma e’ autogestito dai soci, motivo per la quale e’ bene sempre valutare tutti gli aspetti.